Vai ai contenuti

 

Statuti U.G.A.

 
  1. Capitolo I: Costituzione

    1. Art. 1: Identità

      Ai sensi degli art. 60 ss. del Codice Civile Svizzero viene costituita l’Associazione denominata U.G.A. (Universitari Gaudenti Associati), a carattere apartitico e aconfessionale con sede a Friborgo.

    2. Art. 2: Obiettivi

      Scopo principale dell’Associazione è la promozione della cultura italofona con l’organizzazione di attività di tipo sociali, culturali e ricreative. Inoltre l’Associazione si prefigge di ravvivare un sano spirito goliardico tra i soci.

    3. Art. 3: Costituente

      I membri della Costituente sono soci onorari-fondatori. Essi non godono di alcun privilegio particolare all’interno dell’Associazione.

  2. Capitolo II: Organi dell’Associazione

    1. § 1: dell’Assemblea dei soci

      1. dei soci attivi

        1. Art. 5: Assemblea

          L’Assemblea dei soci attivi è l’organo supremo dell’Associazione.

        2. Art. 6: Soci

          Sono soci attivi gli studenti ed ex-studenti italofoni dell’Università di Friborgo che hanno versato la quota sociale.

          Art. 6 bis: sconto sulla quota sociale

          A partire dall’ultimo evento del semestre autunnale di ogni anno, oppure a partire dal primo evento del semestre primaverile, la tassa di iscrizione all’associazione si riduce del 50% al fine di favorire le iscrizioni alle attività offerte. La scelta precisa dell’evento a partire dal quale applicare tale sconto è a discrezione del comitato in carica.

        3. Art. 7: Diritti dei soci

          Il socio attivo ha diritto di voto nell’ambito dell’Assemblea dell’Associazione.

          Un membro di Comitato o un Revisore non può votare su una vertenza che lo concerne personalmente nei casi in cui l’Assemblea espleti la sua funzione di controllo, in particolare nei casi menzionati all’art. 11 cifra 3, 4, 6.

          Il socio attivo ha inoltre la facoltà di proporre eventuali candidati per l’elezione del Comitato e dei Revisori.

      2. dell’organizzazione e delle competenze dell’Assemblea

        1. Art. 8: Convocazione dell’Assemblea ordinaria

          L’Assemblea dei soci attivi si riunisce una volta all’anno, al più tardi entro 3 settimane dall’inizio ufficiale del semestre ESTIVO su invito del Comitato e delibera sulle trattande all’ordine del giorno.

        2. Art. 9: Convocazione dell’Assemblea straordinaria

          L’Assemblea straordinaria può essere convocata in qualsiasi momento su richiesta del Comitato o di un quinto (1/5) dei soci attivi dell’Associazione. In questo caso la richiesta dovrà essere formulata per iscritto al Comitato, il quale la provocherà obbligatoriamente entro venti (20) giorni.

        3. Art. 10: Forma della convocazione

          L’Assemblea dei soci deve essere convocata dal Comitato per iscritto almeno dieci (10) giorni prima della riunione. La convocazione deve contenere l’ordine del giorno.

        4. Art. 11: Compiti dell’Assemblea

          I compiti dell’Assemblea sono:

          • eleggere un Presidente del giorno;
          • eleggere e controllare l’attività del Comitato e dei Revisori;
          • togliere il mandato ai membri del Comitato e ai Revisori;
          • approvare il rapporto del Presidente, dei Revisori e dei conti d’esercizio;
          • discutere e ratificare le linee programmatiche dell’attività semestrale;
          • dare scarico annualmente al Comitato e ai Revisori per il lavoro svolto;
          • determinare la quota sociale;
          • accettare l’entrata di eventuali soci onorari che non godono del diritto di voto, a meno di non adempiere alle condizioni dell’art. 6;
          • ogni altra decisione che non sia propria al Comitato.
        5. Art. 12: Delibera

          L’Assemblea delibera validamente solo in presenza di almeno il 15% dei soci attivi (comitato escluso).

          Qualora l’Assemblea non raggiungesse il quorum necessario, la medesima si reputa convocata sette (7) giorni dopo; in tal caso l’Assemblea potrà deliberare a maggioranza semplice dei votanti presenti.

          Qualora in una votazione si verificasse una situazione di parità, si dovrà procedere immediatamente alla ripetizione della medesima; in caso di nuova parità il voto del Presidente del giorno varrà doppio.

        6. Art. 13: Modifiche statutarie

          Per le modifiche statutarie è necessaria la presenza del 25% dei soci attivi (comitato escluso), i quali deliberano con maggioranza qualificata dei due terzi (2/3).

          Qualora l’Assemblea non raggiungesse il quorum necessario, la medesima si reputa convocata sette (7) giorni dopo

          Gli articoli 1, 2 e 3 del presente statuto sono immutabili ed inderogabili.

    2. § 2: del Comitato

      1. dell’organizzazione

        1. Art. 14: Comitato

          Il Comitato è l’organo direttivo dell’Associazione.

          Esso la obbliga, con firma a due (segretario e cassiere), verso terzi fino ad un valore massimo di 6000.– sFr. per attività.

          Per le spese superiori a tale cifra è indispensabile ottenere anticipatamente il consenso dell’Assemblea.

        2. Art. 15: Composizione

          Il Comitato è composto da un minimo di cinque (5) ad un massimo di nove (9) soci attivi dell’Associazione.

          Esso è così composto:

          • da un/una Presidente; egli/ella rappresenta l’Associazione verso terzi, convoca il Comitato e dirige le riunioni;
          • da un/una Vicepresidente; egli/ella fa le veci del Presidente in caso di sua assenza;
          • da un/una Segretario/a; egli/ella si occupa della corrispondenza e dei verbali di Comitato e Assemblea;
          • da un/una Cassiere/a; egli/ella riscuote le quote sociali, si occupa di effettuare i pagamenti e di raccogliere gli incassi dell’Associazione;
          • da un/una contabile; egli/ella tiene la contabilità dell’Associazione e almeno due (2) settimane prima dell’Assemblea ordinaria convoca i revisori presentando loro la contabilità ed un rapporto scritto sul semestre contabile;
          • da un quartiermastro; egli/ella è responsabile del materiale dell’associazione;
          • da un massimo di tre (3) membri semplici; essi coadiuvano gli altri membri del Comitato nello svolgimento delle altre funzioni.
        3. Art. 16: Rappresentanza

          Il Comitato deve, nel limite del possibile, essere rappresentativo di tutte le Facoltà dell’Università di Friborgo.

        4. Art. 17: Durata del mandato e incompatibilità

          Il mandato di membro di Comitato ha la durata di un (1) anno. Esso è incompatibile con quello di Revisore ed è rinnovabile fino al momento in cui il membro abbia terminato gli studi.

      2. dei compiti

        1. Art. 18: Compiti

          I compiti del Comitato sono i seguenti:

          • promuovere l’immagine e gli interessi dell’Associazioni presso terzi;
          • programmare l’attività dell’Associazione;
          • proporre all’Assemblea l’ammontare della quota sociale;
          • presentare all’Assemblea il rapporto annuale;
          • convocare l’Assemblea ordinaria e straordinaria;
          • convocare i Revisori per la chiusura dei conti semestrali;
          • nominare eventuali commissioni ad hoc per l’organizzazione delle attività sociali;
          • proporre all’Assemblea l’eventuale nomina di soci onorari.
    3. § 3: dei revisori

      1. Art. 19: Revisori

        I due (2) Revisori, aventi qualità di socio attivo, hanno il compito di controllare l’attività contabile dell’Associazione, per la durata di un (1) anno.

      2. Art. 20: Compiti

        I Revisori hanno il compito di controllare l’attività contabile dell’Associazione e l’obbligo di presentare una relazione all’Assemblea.

        Nell’espletare la loro funzione essi hanno il diritto di consultare liberamente la contabilità dell’Associazione.

      3. Art. 21: Durata massima

        I Revisori non possono assumere tale incarico per una durata superiore a quella dei loro studi.

  3. Capitolo III: Disposizioni finali e transitorie

    1. § 1: disposizioni finali

      1. Art. 22: Responsabilità

        I soci non rispondono personalmente degli impegni e dei debiti dell’Associazione. Gli impegni ed i debiti sono garantiti unicamente dai fondi e dal patrimonio dell’Associazione.

      2. Art. 23: Scioglimento

        Lo scioglimento dell’Associazione può essere pronunciato unicamente qualora l’Assemblea non riuscisse più ad esprimere gli organi statutari.

        In simile evenienza è fatto obbligo al Comitato, in carica o uscente, di intraprendere tutte le misure necessarie per garantire il patrimonio sociale, in particolare tramite il blocco di eventuali conti bancari.

        Decorsi tre (3) anni dal blocco bancario senza che l’Associazione sia in procinto di essere riattivata, è dato mandato alla banca depositaria di devolvere la totalità del patrimonio a delle opere di utilità pubblica svizzere.

    2. § 2: disposizioni transitorie

      1. Art. 24

        La Costituente fungerà da organo di supervisione per la durata di un (1) anno a partire dall’approvazione degli statuti. La costituente non avrà in nessun caso potere decisionale alcuno nell’ambito della gestione dell’Associazione.

      2. Art. 25

        La carica di membro di Comitato è incompatibile con quella di socio onorario-fondatore, eccezion fatta per i due membri della Costituente che verranno proposti come candidati dalla medesima il giorno dell’Assemblea costitutiva del 15 dicembre 1993.

    3. § 3: soci onorari

      1. Art. 26

        Sono soci onorari dell’U.G.A.:

        • I membri della Costituente del 15 dicembre 1993: Antonini Mario, Bersani Andrea, Bondolfi Ilaria, Gamboni Paolo, Genetelli Stefano, Nesti Vasco, Pasi Pierluigi, Pea Gianluca, Previtali Adriano, Rebuffat Alexandre, Rezzonico Alfredo, Storni Roberto, Zandrini Walter;
        • Il da dieci anni membro dell’U.G.A. votato dall’Assemblea del 23 ottobre 2003 Fabbrini Fabrizio.
        • Il da dieci anni membro dell’U.G.A. votato dall’Assemblea dell’ottobre 2004 Ravani Omar.
        • Il da dieci anni membro dell’U.G.A votato dall’Assemblea del 1 marzo 2011 Lino Peverada.
        • Il da dieci anni membro dell’U.G.A votato dall’Assemblea del 26 febbraio 2013 Gionata Carmine.
        • Il da dieci anni membro dell’U.G.A votato dall’Asseblea del 25 febbraio 2015 Simone Gianella.
    4. §4: Collaborazione

      1. Art. 27

        UGA si impegna a collaborare con LEPONTIA FRIBURGENSIS.

        Tale collaborazione porta in particolare sui punti seguenti:

        1. pianificazione del programma affinché non vi sia sovrapposizione di attività
        2. favorire attività in comune nel corso dell’anno
        3. per quanto riguarda le feste proporre un programma che ne permette l’organizzazione ad intervalli regolari.

        In tal senso le 2 associazioni si impegnano a trovarsi entro le prime tre settimane di ogni semestre.